europamedievale.it
 Homepage | Forum | ME Search Engine | Gallerie Fotografiche | Email
Archeologia Europea
Castelli Rocche e Mura
Castello del Mese
Itinerari - Belgio
Europa dell'Est
Itinerari - Francia
Itinerari - Galles
Itinerari - Germania
Itinerari - Grecia
Itinerari - Inghilterra
Itinerari - Italia
L'Europa dei Templari
La Via Francigena
  Itinerari - Scozia
Itinerari - Spagna
Itinerari - Svizzera
Oltre il Castello
Recensioni 
Risorse per Webmaster
Torna indietroItinerari - Svizzera
Bellinzona, i suoi castelli
Scopriamo i castelli della capitale del Canton Ticino


Castel Grande, noto fin dal medioevo come Castelvecchio, dal 1500 come Uri e poi come San Michele, sorge sul luogo delle più antiche fortificazioni romane, su un roccione che s' innalza dal fondovalle al cui profilo aderiscono le fortificazioni. Delle strutture risalenti al basso medioevo spiccano i due simboli del castello: la Torre Bianca, probabilmente del 1200 al centro del cortile più interno ove sorgeva anche il palazzo dei vescovi di Como, e la Torre Nera, cuore del cortile esterno, eretto nei primi anni del 1300. Dal momento che i Visconti fecero demolire quasi tutti gli edifici presenti dentro le mura, oggi l' area si presenta come una grande piazza d' armi. Ruderi di due cappelle sono visibili all 'interno del complesso, restaurato recentemente.

Montebello, nel medioevo Castelnuovo o Piccolo, poi Schwyz e di San Martino, sulla collina ad est dell' abitato, risale alla fine del 1300 secolo, ma il suo aspetto di possente fortezza è dovuto alla quasi totale ricostruzione effettuata dai Visconti fra il 1460 e il 1490. La sua posizione, non protetta naturalmente come per Castelvecchio, lo rendeva facilmente accessibile quindi fu circondato da una cerchia muraria dotata di apparato difensivo a sporgere e merlatura ghibellina (a 'coda di rondine'), oltre che da profondi fossati. Tre belle torri, due tonde ed una quadra, poste agli angoli delle mura completano l' opera. L' interno accoglieva il mastio, vari fabbricati ed un pozzo. La cappella di San Martino risale al 1600. Dal castello partivano verso nord e sud le mura cittadine. Terminate le sue funzioni militari il complesso cadde in rovina. Oggi appare completamente restaurato grazie agli interventi degli anni '70.

Sasso Corbaro, il castello più elevato come posizione e recente dei tre, detto di Unterwald dal 1506 e di Santa Barbara poi, risale al 1478. Sul luogo sorgeva una torre, ma gli architetti militari milanesi pensarono bene di fortificare ulteriormente il sito. Per prima fu eretto, sull 'angolo nord-est, il mastio dal quale fu sviluppato il recinto murato. II castello, un corpo unico, forma un quadrato irregolare di circa 25 metri per lato con mura dotate di cammino di ronda, apparato difensivo a sporgere e merlatura. Dagli angoli nord-est e sud-ovest si innalzano due torri di vedetta. Prima prigione e poi abbandonato, nonostante i restauri degli anni '60 resta ben poco degli edifici interni.

I tre castelli, com mura e Murata, dominano ancora oggi, con le loro severe e scure forme medievali, l' abitato. Mi sembra superfluo aggiungere che tutti meritano un visita. Per godere al meglio di ognuno niente supera la sua vista da uno dei 'fratelli'!
««« Prima Parte

 I link correlati all'argomento
  La Svizzera di Lugo Lugano
  Bellinzona Home Page
  Swiss Castles
  Europa Medievale Photo Gallery: I Castelli di Bellinzona
 
Fine intervento